Lino Bordin – Il signore gentile

 

«Tutti coloro che lavoravano nei programmi di assistenza ai profughi etiopi in Somalia mi sembravano liberi da qualsiasi forma di interesse carrieristico ed economico. Pareva volessero vivere quella esperienza con il massimo coinvolgimento emotivo»

IL LIBRO: L’Africa non è un continente facile. Tra dittatori, politiche opache, credenze e pratiche che lasciano esterrefatti, Lino Bordin – membro dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati – vive il suo lavoro con assoluta dedizione lasciando che i suoi meriti siano attribuiti ad altri e instaurando con colleghi e popolazione locale una vicinanza che gli varrà riconoscimenti molto più grandi. Oggi che il fenomeno dell’immigrazione è così attuale, poco conosciamo di come si vive in quelle terre e poco sappiamo di chi è impegnato ad arginare almeno fame, sete e malattie. Le storie de Il signore gentile abbracciano aspetti e contraddizioni dell’Africa dove l’autore assiste a episodi di inaudita violenza e di profonda dolcezza.

Lino Bordin Nato a Pianiga, in provincia di Venezia, il 27 maggio 1948, si è laureato in Scienze politiche all’Università di Padova. Dal 1980 al 2008 ha lavorato per l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. I punti salienti della sua carriera professionale sono stati la sua collaborazione all’indipendenza della Namibia e alla democratizzazione del Sudafrica, cooperando direttamente con Nelson Mandela. Ha partecipato come responsabile ai programmi di assistenza ai milioni di profughi ruandesi fuggiti dopo il genocidio perpetrato in Rwanda, trovandosi implicato nella conseguente guerra del Congo. È stato responsabile per quattro anni dei rifugiati kurdi iraniani e turchi basati nel Nord dell’Iraq ai tempi di Saddam Hussein. Dall’Africa all’Asia, ha avuto l’occasione di confrontarsi con le innumerevoli componenti culturali delle popolazioni di cui si è occupato.

 

autore: Lino Bordin
titolo: Il signore gentile
pagine: 320
prezzo: 16,00 €
ISBN: 9788831492010
Share This